Aggiornamenti

Un corso in pantofole

[fblike style=”button_count” showfaces=”false” width=”100″ verb=”like” font=”arial” locale=”it_IT” float=”right”][divider_flat][fbshare type=”button” float=”right”][linkedin_share float=”right”][twitter style=”horizontal” float=”right” lang=”it”]

Logo Accademia Italiana Shiatsu-DoA marzo abbiamo tenuto un Corso Base di quelli che si ricordano di più…un grazie di cuore all’Accademia Italiana Shiatsu-Do, e alla sede di Genova in particolare!

Dal blog dell’Accademia L’Arte dello Shiatsu – 15 aprile 2013

La sede di Genova di Accademia ha ospitato Creative Feng Shui Academy per un fine settimana: un incontro stimolante, efficace, formativo e ricco di calore umano. Il Feng Shui studia e regola le interazioni tra l’uomo e lo spazio che lo circonda. Di questa disciplina CFSA fornisce, con grande chiarezza e professionalità, un approccio scientico-intuitivo ma non tralascia di approfondirne anche l’aspetto energetico, nel totale rispetto della tradizione e della filosofia taoista. Stefan, il fondatore di CFSA, e Lorenzo, sono stati i nostri accompagnatori in questa breve ma ricca esperienza nel loro e nostro mondo. Lorenzo ci ha regalato questo articolo che, personalmente, mi ha commosso… Grazie, Lorenzo e Stefan, a presto!

Come praticante di Feng Shui, mi trovo ad essere più sensibile di altri verso gli eventuali difetti del luogo in cui tengo un corso. Anche perché è facile che quei difetti vengano associati a me e alla nostra scuola. Sapete com’è, un insegnante di Feng Shui che tiene un corso in una sede poco accogliente fa un po’ la figura di uno che insegna in una scuola di alta moda e viene vestito con la roba di Decathlon. Le sedi però non si trovano con la stessa facilità dei vestiti, e negli anni mi sono trovato a fare decine di corsi di Feng Shui – sia da allievo, sia poi da insegnante – in ambienti che variavano da “scomodo” a “deprimente”, passando per “irritante”. Questa volta forse beneficiavo di un bonus karmico, perché è successo un po’ il contrario. Un’influenza tardiva con febbre a 39 e mezzo mi ha oppresso per tutta la settimana precedente al corso, e sono arrivato lì la mattina del primo giorno abbastanza sfinito. Fortuna che il corso lo tenevamo in due…ci siamo anche beccati la pioggia gelata nell’uscita in esterni. E nonostante il clima ostile e la mia prestazione “influenzata”, è stato uno dei corsi più riusciti di questi anni. Il merito è dei responsabili della sede genovese dell’Accademia, e in particolare di Guido, che in questi due giorni ci ha fatti sentire a casa come nessun altro ospite è mai riuscito a fare. Il luogo fisico, certo, è pienamente in linea con la funzione di un centro di Shiatsu: non fai in tempo a entrare, che ti senti subito “disteso”… Ma la vera differenza l’ha fatta Guido che, con le sue premure, quasi a dare un volto e una voce all’abbraccio del luogo, ci ha fatti sentire praticamente a casa. L’atmosfera nel gruppo è stata ottima, vivace e rilassata a un tempo, e tenere il corso è stato per noi più piacevole e divertente del solito. È la prima volta che facciamo un corso in pantofole, nel senso letterale e metaforico del termine! Un grande grazie a Guido e a tutta l’Accademia Italiana Shiatsu-Do; è un vero piacere trovare persone che incarnano così bene lo spirito della disciplina che praticano, speriamo di ritrovarci presto a collaborare!


[fourcol_three]Iscriviti alla newsletter di Creative Feng Shui!  Perché…
1. Ricevi solo informazioni finalmente attendibili sul Feng Shui
2. È gratis, e vieni aggiornato subito su novità e offerte
3. Le domande più interessanti ricevono risposta sulla newsletter
4. Puoi ritirare la tua iscrizione in qualsiasi momento – basta un clic!
Per saperne di più[/fourcol_three] [fourcol_one_last][wysija_form id=”2″][/fourcol_one_last]


Corso Base CFSA Genova marzo 2013_lezione

Corso Base CFSA Genova marzo 2013_gruppo

Informazioni sull'autore

Stefan Vettori

Stefan Vettori

Penso che il mio viaggio nel Feng Shui sia iniziato quando, da piccolo, mi sono chiesto: ma perché le città sono tanto brutte? Possibile che non facciano stare male nessun altro oltre a me? Possibile che nessuno preferisca forme e colori più gradevoli, più morbidi?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.