Approfondimenti Video

L’elemento Legno nel Feng Shui

 

Non esiste un libro di Feng Shui che non parli dei cinque elementi, e non esiste un libro di Feng Shui che spieghi che cosa siano esattamente e da dove abbiano origine le loro corrispondenze.

L’idea per questo video ci viene da una nostra lettrice che ci parla del suo bagno: gli oggetti che vi si trovano portano davvero energia Legno?
Confondere il Legno con qualcos’altro è purtroppo un errore molto diffuso nel Feng Shui, e siccome risulta difficile parlare di una fase senza parlare del ciclo nel suo insieme, abbiamo colto l’occasione per una breve introduzione al sistema delle cinque fasi (o cinque elementi) nel suo complesso.

In questo video ‘Feng Shui elemento Legno’ vedremo:

  • che cosa sono davvero i cinque elementi e da dove hanno origine
  • come si spiegano i vari livelli di corrispondenza secondo il Feng Shui
  • l’archetipo del Fuoco: quali forme e colori creano l’informazione di Fuoco
  • come l’energia Fuoco viene usata in modo tipico e spontaneo
  • i rapporti tra Fuoco e Acqua: ragione e istinti, e il loro equilibrio
  • l’elemento Legno e il suo ruolo nel ciclo delle cinque fasi, l’utilizzo nel Feng Shui
  • il Legno nella psicologia e nella società
  • da cosa derivano le forme e i colori Feng Shui dell’elemento Legno
  • come il Legno può essere inserito nel Feng Shui di un ambiente
  • gli oggetti costruiti in legno portano energia Legno?

Come sempre, le vostre impressioni e opinioni sono benvenute, fatevi sentire nei commenti qui sotto!

Informazioni sull'autore

Stefan Vettori

Stefan Vettori

Penso che il mio viaggio nel Feng Shui sia iniziato quando, da piccolo, mi sono chiesto: ma perché le città sono tanto brutte? Possibile che non facciano stare male nessun altro oltre a me? Possibile che nessuno preferisca forme e colori più gradevoli, più morbidi?

24 commenti

      • Ciao sono una decoratrice artistica di Torino, mi hanno chiesto di dipingere una finta testata letto di legno, sulla parete dietro il letto, secondo la filosofia Feng shui, può essere esatta, può creare protezione anche se disegno? Potrete visionare il lavoro collegandovi su fb silvia fornasero. Grazie

        • Buongiorno Silvia, sì una cosa del genere può essere esatta secondo il Feng Shui, crea una protezione aggiuntiva. I disegni, le campiture di colore, eccetera sono tranquillamente utilizzate nel Feng Shui. Buona giornata!

  • Vi seguo assiduamente! Ma una domanda: perchè nn sarebbe giusto dire chel’acqua spegne il fuoco ? E’ cio’ che avvienen in ntaura e come dite nel video: bisogna sempre riferirsi ala natura… Grazie mille per i chiarimenti

    • Ciao Mila,
      non è proprio sbagliato, ma è fuorviante, perché fa pensare alle cinque energie come “cose” esistenti in se stesse anziché simboli di altre cose.
      Sarebbe un po’ come dire che “la sfera rotola”, intendendo il solido regolare geometrico. La sfera assoluta, astratta, non rotola e non fa proprio niente, perché non esiste concretamente; semmai si può dire che gli oggetti che possiamo comprendere nella categoria degli oggetti “sferici” tendono a rotolare, così come si può dire che gli istinti (Acqua) tendono a “spegnere” la razionalità (Fuoco) nella maggioranza delle persone.

      Grazie per l’attenzione, torna presto a trovarci!

  • Ciao,
    dopo aver visto questo video mi sorge una domanda: se prendiamo ad esempio un adolescente, che se ho ben capito è in fase legno, per migliorare le sue condizioni in generale, fisiche e psicologiche, si dovrebbe assecondare la sua fase circondandolo di oggetti legno, oppure equilibrare circondandolo di oggetti terra, oppure ancora circondarlo di oggetti in equilibrio tra legno e terra?

    • Ciao Samuele,
      la tua è una domanda molto giusta che penso si facciano in molti.

      Non posso però darti una risposta univoca, perché l’associazione tra adolescenti e Legno è di tipo generale, mentre le situazioni abitative riguardano sempre individui specifici. Una persona adolescente non è SOLO un’adolescente, è anche tante altre cose. Sono sicuro che puoi trovare molti esempi di persone reali che hanno in comune ben poco oltre all’età!
      Ad esempio, inserire valori Legno nell’ambiente potrebbe andare bene per una persona che sta sempre chiusa in casa e ha problemi a esprimersi e prendere iniziative proprie, ma non va assolutamente bene se ho un adolescente riottoso e violento che passa le notti fuori casa a combinare guai.

      Ma soprattutto, c’è da dire che queste decisioni non si prendono mai considerando un fattore isolatamente, come la persona che occupa una stanza. Questo è molto importante, certo, ma devo anche considerare, per esempio, come la stanza già agisce sulla persona in virtù della sua posizione rispetto al centro, delle forme che vedo dalla finestra, della quantità di luce che riceve, e molto altro. Devo poi capire come la gestione di quell’ambiente influenzerà la casa nel suo complesso.
      Purtroppo o per fortuna, il Feng Shui autentico non si fa mai “con lo stampino” 🙂

  • Grazie x questo video davvero illuminante, dopo aver fatto un corso di feng shui l’autunno scorso, ho apportato molti aggiustamenti con buoni risultati, ma ero arrivata a un punto fermo…avevo proprio bisogno di queste nozioni x smuovere l’energia….

  • Ciao! 😀
    Finalmente una spiegazione concreta riguardo i 5 elementi! Ovunque vengono intesi gli elementi come materiali in un arredo (es. parquet = legno perchè costruito con il legno) e non come aspetti visivi, logici e di sensazioni. Vorrei fare, quindi, una domanda in merito: i rivestimenti in pietra, il marmo, .. di che elemento fanno parte?

    Grazie!

    • Ciao Azzurra,
      mi fa piacere che il video ti sia utile. Lo so, la maggior parte dei manuali di Feng Shui è a dir poco fuorviante…
      Per rispondere alla tua domanda, la pietra e tutto ciò che la ricorda portano energia Terra. Dai, era facile 😉

  • Grazie Lorenzo.
    Concordo con gli altri. E’ un video fatto benissimo, chiaro e soprattutto mi aiuta a “crescere” in questa bella avventura di conoscenza del feng shui.
    Direi un video da posizionare nella fase legno!
    Ciao
    Sonia

  • Ciao Lorenzo,

    sono felice di aver trovato questo sito che tratta il feng shui in un modo accessibile a tutti e logicamente chiaro.
    Volevo chiederti, se tu conoscessi un manuale di feng shui affidabile.

    Ti ringrazio in ogni caso e forza così!!!

    Un saluto

    Massimiliano

    • Ciao Massimiliano,
      ti ringrazio del commento. La mia risposta alla tua domanda è “magari”. Anche io ai tempi ho lottato con questo problema per anni, e con il senno di poi onestamente i libri di Feng Shui mi hanno portato più confusione che altro. Non è che non si trovino informazioni interessanti e utili, il problema è che
      1. la spiegazione è sempre “perché lo dice il Feng Shui” (grazie tante!), quindi ti mettono nella posizione di applicare le cose in modo fideistico, senza capire quello che stai facendo
      2. sono sempre frammiste a superstizioni pure e semplici e molto spesso errori veri e propri, come nel caso della divisione degli 8 ambiti della vita propugnata dai Berretti Neri, che è stata inventata di sana pianta negli anni ’80 perché imparare a usare la bussola era un ostacolo troppo grande per gli americani…

      Uno degli autori più affidabili è Stephen Skinner, ma di suo in italiano c’è poco (altro problemino). Se mastichi l’inglese anche “The Complete Idiot’s Guide to Feng Shui” di Elizabeth Moran e Joseph Yu non è male. Se no, puoi semplicemente aspettare l’uscita del nostro primo corso video di Feng Shui, su cui cominceremo a lavorare appena finito il lavoro al corso di decluttering.
      A presto!

      Lorenzo

      • Ciao Lorenzo,

        ti ringrazio molto per la risposta.
        L’idea di dividere la casa in 8 parti è totalmente sbagliata?!
        .

        Grazie per i titoli, l’inglese lo leggo, mi metto a cercare i libri consigliati.
        Riguardo al video, volentieri, vi seguo sul vostro sito!

        Un gran saluto!!

        Massimiliano

        • Ciao Massimiliano,
          l’idea di dividere la casa in 8 o più precisamente 9 settori (8+centro) è una delle più antiche tecniche di Feng Shui tradizionale, il fatto è che originariamente gli 8 settori sono legati ai diversi effetti che la luce solare proveniente dalle varie direzioni ha sull’organismo nel lungo termine. Ad esempio, la luce che proviene da est, quando il sole sorge, ha un effetto molto diverso da quella che viene da ovest, dove il sole tramonta, quindi il mio corpo assocerà una serie di cose con l’est (che corrisponde all’energia Legno trattata nel video in questo post) e cose completamente diverse con l’ovest. Se però devi vendere dei “kit Feng Shui” di pronto e facile uso a un pubblico che cerca una formuletta magica per realizzare i propri desideri senza fatica e non è disponibile neppure al minimo impegno richiesto per capire come individuare l’est e l’ovest, devi inventarti un altro modo per attribuire le corrispondenze dei settori, e il modo più semplice è prendere come punto di riferimento qualcosa che hanno tutte le abitazioni senza eccezione, cioè la porta di ingresso. Se provi a sfogliare un po’ di manuali in libreria, vedrai che più della metà adottano questo approccio, presumibilmente senza neppure sapere da dove proviene, come e perché è nato, e soprattutto senza neppure nominare il sistema originale, che peraltro è ancora l’unico conosciuto dai maestri orientali.

  • Salve, molto interessante come sempre!
    Dopo questo video mi viene da pensare che quando sui libri di Feng Shui (o sedicenti tali) ad esempio, si dice che in cucina lavastoviglie e il lavello (elemento acqua) non dovrebbero mai stare vicino ai fornelli (fuoco) e bisognerebbe interporre un oggetto che richiama l’elemento legno…gli esempi che vengo fatti generalmente sono di posizionare un tagliere di legno o dei cucchiai di legno appesi…sbagliatissimo allora….basterebbe …una piantina? Giusto? E quindi invece di “legno” si dovrebbe parlare di “legno vivo” o vegetazione?

    • Buongiorno Barbara,
      quando si parla di ‘Legno’ (o di qualsiasi altra fase), nel Feng Shui, si fa riferimento all’ ‘essenza astratta’ del fenomeno, non al materiale. Certamente un tagliere di legno non è energia ‘Legno’, perché per esempio in genere ha una forma squadrata (energia Terra), funzione di appoggio e sostegno (di nuovo, funzione associata alla Terra), colore marrone legno (di nuovo, un colore di Terra). Il Legno è collegato alla rigenerazione e al movimento. Per il problema fuochi/lavello una piantina può andare, così come il colore verde che ha un effetto simile sul nostro sistema nervoso. Più che parlare di ‘legno vivo’, si dovrebbe capire che il concetto di ‘Legno’ nel Feng Shui occidentale è stato completamente frainteso, e tornare al concetto originale. Certamente alberi o colonne offrono un’informazione di Legno (yang), ma per esempio un parquet NON introduce energia Legno in casa (vedi tagliere). Al massimo si può dire che, se il parquet è a listoni lunghi, sul pavimento l’informazione della FORMA è di Legno, mentre colore e funzione restano fortemente di Terra. Saluti!

  • Buonasera Creative Feng Shui,
    avrei una domanda al riguardo di quale colore adottare per una parete colorata di rosso situata in cucina corrispondente al nord dell’abitazione e che personalmente vorrei ridipingere per visualizzare nell’ambiente un effetto più disteso e aperto dello spazio.
    La parete in questione è alta circa 5 metri dipinta completamente di un rosso acceso e da cui si affaccia una finestra da cui arriva la luce solare. Questa parete è la parte finale della cucina ovvero è al lato di uno spazio di “relax” dove sono posizionati due divani (uno di fronte all’altro); subito dopo l’ambiente prosegue con un gran tavolo per mangiare e di fronte ad esso il piano cucina con fornelli e lavello.

    Istintivamente pensando al colore da impiegare ho immaginato il verde chiaro come colore appropriato alla stanza, associando il colore in questo ambiente ad una sensazione di distensione. Gurdando su qualche sito i colori adatti agli ambienti esposti a nord, ho letto che il nero e le tonalità del blu, possano essere indicate per questa zona, non avendo peronalmente però associato questi colori alla cucina.
    Potrebbe essere il giallo o il celeste tonalità in accordo con la posizione e lo scopo della sala per colorare questa parete di nuovo? Contando la casa è abitata da altre 9 persone composte anche da bambini piccoli. Spero di aver dato un’immagine della situazione e ricevere un’idea delle possibilità da impiegare in questo ambiente.
    Vi ringrazio in anticipo e rinnovo gli auguri di un buon lavoro e ispirativo per conoscere il Feng Shui in maniera autentica.
    Un grande saluto
    Massimiliano Giudice

    • Buonasera Massimiliano,
      una parete alta 5 m dipinta di un colore deciso è un elemento molto forte all’interno di un ambiente. Per cui questa scelta va fatta con attenzione; in questo caso, data la forte potenzialità dell’applicazione, sarebbe necessario controllare anche le Stelle Volanti.

      Per quanto riguarda lo spazio relax, se ci si transita in mezzo non è la situazione migliore, anche se ovviamente ci si deve adattare allo spazio che si ha a disposizione.

      Per quanto riguarda i “colori adatti agli ambienti esposti a nord secondo il Feng Shui”, quello che ha letto non è corretto. Si basa semplicemente su una lettura errata del Ba Gua, data dal fatto che chi lo utilizza non conosce quale scopo abbia. I colori blu e nero sono associati all’energia Acqua, che a sua volta è collegata al nord. Perciò, nel Ba Gua troviamo l’associazione nord-acqua-nero,blu semplicemente come riferimento: in sostanza, il Ba Gua è anche uno schema mnemonico che permette di ricordare le associazioni.

      D’altro canto, dato che a nord è già presente la fase Acqua (a livello di sensazione), non si vede un motivo chiaro per cui si dovrebbe aggiungere altra acqua utilizzando colori blu o neri. In particolare, il blu non è un colore particolarmente indicato per la cucina, perché tende a spegnere l’appetito. Anche il nero non è indicato, a meno che non si tratti di cucine di lusso.

      La scelta del colore comunque andrebbe effettuata anche in relazione al colore delle altre pareti (Sono bianche? Sono colorate anche quelle? Sono neutre?); inoltre se la sola parete indicata avrà un colore forte, la scelta va effettuata con maggiore attenzione, perché questo fungerà anche da attivatore per le energie annuali, mensili o ventennali.

      Detto questo, poiché la situazione dovrebbe essere approfondita in maggior dettaglio, il mio consiglio è di affidarsi all’istinto e scegliere il colore che si trova più in sintonia con il capofamiglia, tenendo conto anche delle richieste o eventuali esigenze degli altri. Saluti!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.