Funzioni abitative Guide pratiche

La posizione del letto secondo il Feng Shui

 

Posizione letto 00Ben ritrovati! Nell’articolo precedente di questa serie Feng Shui abbiamo parlato della posizione della camera da letto rispetto alla porta d’ingresso e, più in generale, rispetto alla pianta dell’abitazione. A questo proposito è necessario un chiarimento: nel Feng Shui tradizionale esistono molti metodi e molte teorie, che si sono sviluppate in tempi e luoghi differenti. Lavorando con tecniche e metodi si ottengono sempre risultati contraddittori. Noi invece abbiamo sviluppato un processo di analisi che utilizza principi e priorità. I principi sono archetipi naturali esistenti sul nostro pianeta, riflessi nel nostro codice genetico e nella nostra stessa struttura psicofisica; le priorità sono il modo in cui questi principi vengono organizzati e si manifestano.

Nel nostro caso, la priorità n.1 è quella di valutare la posizione della camera rispetto alla porta d’ingresso, per evidenti motivi di sicurezza; la priorità n.2 è quella di valutare la posizione del letto rispetto alla camera; la priorità n.3 è quella di valutare l’orientamento del letto (direzione della testata del letto). In quest’articolo tratteremo il punto 2. Più avanti pubblicheremo anche un articolo dedicato specificamente al Feng Shui per la cameretta dei bambini.

Bene! A questo punto penso che abbiate capito i vantaggi di lavorare per principi e priorità, anziché secondo tecniche, regole e metodi. Procediamo quindi con l’analisi della posizione del letto all’interno della camera.

Dal grande al piccolo

È ovvio che la posizione della camera rispetto all’ingresso, la posizione del letto l’interno della camera ed il suo orientamento non sono fra loro indipendenti. Questi tre aspetti sono legati, ma vanno analizzati in questo ordine, altrimenti finiamo nel pasticcio… che si trova sui libri.

Il segreto Feng Shui per posizionare il letto

Perché i maestri di Feng Shui applicano ora un metodo, ora un altro, apparentemente a caso? Perché in realtà non vanno a caso! (almeno, quelli che sanno ciò che fanno…) Nel Feng Shui ci sono tanti “segreti” operativi, che non trovate certo nei libri – nemmeno in quelli antichi! Questi segreti vengono passati da maestro a discepolo per via orale oppure vengono recuperati grazie alla meditazione e all’intuizione. E il segreto che voglio condividere con voi oggi è molto importante; lo applicheremo alle camere da letto ma vale più in generale per qualsiasi analisi di Feng Shui che lavori per principi e priorità.

Quando andiamo dal grande al piccolo, dallo yang allo yin, esiste una catena di influenze. Il grande influenza il piccolo; il piccolo influenza l’ancora più piccolo è così via. Però non è vero il contrario (tranne in certi casi, ma questi sono altri segreti Feng Shui…  ). Nel nostro caso, la prima analisi da fare è quella della posizione della camera da letto rispetto alla porta d’ingresso.

Se questa posizione è buona, l’area della camera sarà già percepita come sicura, perciò c’è più libertà nel posizionamento del letto e si possono violare alcune “regole” del Feng Shui senza rischio.

Se, invece, la posizione della camera non è buona rispetto all’ingresso, sarà necessario osservare scrupolosamente le regole di posizionamento del letto all’interno della camera per compensare i problemi già esistenti – ma spesso non considerati perché ci si concentra troppo frettolosamente sul letto stesso!

Questo è il nostro metodo, che abbiamo strutturato e sviluppato dopo anni di ricerca e di confronto con varie scuole e vari maestri di Feng Shui.

La grandezza della camera secondo il Feng Shui

Se mi avete seguito fin qui, avete bisogno solamente di altri due ingredienti per poter valutare correttamente la posizione del letto. Il secondo ingrediente di cui abbiamo bisogno è la valutazione della grandezza della camera. Se la camera è molto piccola, le possibili posizioni del letto (singolo, doppio o una piazza e mezzo che sia) saranno ben poche. A questo punto è necessario tornare a esaminare la posizione della camera da letto rispetto all’ingresso per valutare se il livello di protezione è sufficiente per il sonno.

Se, invece, la stanza è più ampia, in genere ci sono più posizioni possibili; inoltre all’interno della stanza si possono creare aree dedicate a funzioni specifiche (ad esempio, l’inserimento di un tappeto tra la porta e il letto determina una sorta di “anticamera” percettiva, un passaggio da superare, che fa apparire il letto ancora più sicuro).

Alcune stanze molto ampie possono addirittura essere arredate creando un tramezzo interno leggero (cartongesso, legno) contro cui appoggiare la testata del letto. Dietro al letto si crea un piccolo locale adibito a cabina armadio. Questa sistemazione non ha nessuna controindicazione, anzi spesso è buona – contrariamente a quanto si trova su qualche libro di Feng Shui.

Secondo il Feng Shui, una camera da letto non può essere troppo grande, perché altrimenti perde le sue caratteristiche di protezione e comfort. Se è troppo grande va divisa o opportunamente sistemata, oppure è meglio utilizzare un letto a baldacchino.

La regola per le postazioni di riposo

Per quanto riguarda la posizione del letto esiste grande confusione tra i diversi autori. Questa confusione è dovuta al fatto che pochi esperti di Feng Shui conoscono la differenza tra postazioni yang e postazioni yin.

Le postazioni yang sono quelle in cui si svolge l’attività quotidiana in stato di veglia, per esempio: lavorare a una scrivania, ricevere persone, contrattare, dare udienza, studiare, cucinare e così via.
Le postazioni yin sono quelle invece dove ci si riposa, si recuperano le energie e ci si rilassa: per esempio il divano per guardare la televisione e stare con gli amici, le poltrone e, soprattutto, il letto: il fulcro dell’abitazione, il luogo intorno a cui si è sviluppata l’abitazione stessa.

Mentre per le postazioni yang è preferibile ricevere dall’ambiente una forte sollecitazione, perché questo permette di essere più attivi e produrre di più, nelle postazioni yin questo non è assolutamente necessario, anzi è sbagliato! Tutti gli animali, per riposarsi, non si mettono nel luogo più esposto, ma in quello più riparato. In sostanza, per attivare i processi di rigenerazione del corpo, abbiamo bisogno di creare intorno a noi una sensazione di sicurezza e stabilità, non di attivazione! Per questo motivo, tutti coloro che usano, ad esempio, la tecnica Feng Shui del punto (o posizione) di potere per posizionare il letto commettono un errore, perché questa tecnica è destinata alle postazioni yang!

La regola Feng Shui per il posizionamento del letto

Fatte queste doverose premesse, possiamo finalmente capire la regola per il posizionamento del letto, che è molto semplice: occorre cercare il punto più stabile e più sicuro! Vi chiederete: ma come…? L’avevamo già detto prima.

Certo, ma ora lo vediamo in pratica. Che cosa significa cercare il punto più stabile e sicuro? Significa assicurarsi di non avere aperture alle spalle e di non essere in linea con eventuali porte. Vediamo qualche esempio: partiamo dalle posizioni scorrette (Feng Shui posizione letto).

Posizione letto camera 01

Posizione letto camera 02Qui potete notare un’ottima protezione alle spalle, ma la porta di ingresso è troppo frontale e vicina al letto; si tratta evidentemente di una sollecitazione molto forte, che deve essere evitata: secondo il Feng Shui, il letto va spostato in modo opportuno. La protezione alle spalle non può compensare l’esposizione dovuta alla porta d’ingresso frontale.

A volte, anche una grande finestra o porta finestra frontale al letto può portare una sollecitazione troppo intensa e deve essere corretta, utilizzando serramenti o tende.

Posizione letto camera 03

Per un letto posizionato in questo modo, se la porta d’ingresso della camera si trova nel cono della testata, la protezione sul retro viene indebolita. Occorre spostare il letto o invertire il senso di apertura della porta, oppure frapporre qualcosa – come un comodino – tra il letto e la porta. Tuttavia, la persona che dorme più vicino alla porta potrebbe avere il sonno più leggero o fare fatica ad addormentarsi. Questa posizione può però essere utilizzata se la posizione della camera da letto rispetto alla porta d’ingresso è corretta!

Posizione letto Feng Shui 02Se, invece, la porta d’ingresso si trova al di fuori del cono della testata, la sicurezza e la protezione non vengono intaccate perché c’è una distanza sufficiente tra letto e porta; in questo caso un tappeto spesso e importante tra la porta e il letto, oltre che marcare l’area, sposta l’attenzione dal letto a quest’area. Questa disposizione non è sfavorevole e spesso è buona, a meno che la camera non sia troppo vicina alla porta d’ingresso.

Per lo stesso motivo, il Feng Shui richiede di non avere finestre nel cono della testata. Sono ammesse piccole finestre, soprattutto se in alto (luci). Se siete costretti a posizionare in modo definitivo un letto con una finestra alle spalle, è importante che durante il sonno i serramenti siano chiusi e bloccati, e si utilizzi una tenda spessa.

Posizione letto camera 04

In questo caso, in base all’apertura della porta la posizione 1 è più scoperta della posizione 2, ma la posizione 2 è più vicina all’ingresso, rendendole sostanzialmente equivalenti per il Feng Shui. Di nuovo, se la camera è ben posizionata rispetto alla porta d’ingresso dell’abitazione/appartamento, le due posizioni sono indifferenti; se invece è mal posizionata, è importante scegliere il posizionamento più protetto.

Il controllo sulla porta della camera

Si tratta ancora di un equivoco, che si trova su molti libri di Feng Shui. Il controllo sulla porta d’ingresso è sempre riferito alle postazioni yang. Infatti, vediamo un po’: quando dormi, tieni gli occhi aperti? Stai costantemente tenendo la porta della camera sotto controllo? La verità è che quando dormi non ti devi preoccupare della porta d’ingresso della camera: se te ne preoccupi, e se girandoti in quella direzione senti ansia o fastidio, dovresti riconsiderare seriamente la posizione del letto o altri elementi della tua abitazione.

Se la porta si trova “alle spalle”, come rappresentato graficamente poco sopra, è del tutto inutile utilizzare uno specchio che la riflette, e questo per due motivi: primo, perché in genere è sconsigliabile utilizzare grandi specchi in camera da letto; secondo, perché – come già detto – quando dormi non stai certo controllando lo specchio!

Inoltre, rispettando la semplice regola Feng Shui per il posizionamento del letto, la porta non sarà mai alle spalle (perché altrimenti indebolirebbe la protezione), quindi sarà sempre visibile dal letto, perciò il problema non si pone.

Le postazioni di riposo non prevedono un controllo, perché altrimenti… non sarebbero postazioni di riposo!

Quando la camera da letto è molto piccola

Se la camera è molto piccola, è importante assicurarsi che la porta non apra frontalmente al letto e non sia rivolta lateralmente verso il letto stesso. In questo caso, spesso la sezione del corpo dove la porta “batte” può manifestare dei problemi, come irrigidimenti muscolari dovuti alla reazione di difesa, se non problemi più profondi agli organi: è preferibile dormire con la porta sempre chiusa, anche a chiave se questo contribuisce ad una maggiore serenità.

Secondo il Feng Shui, è anche importante controllare che il letto non sia attraversato da un allineamento porta-finestra oppure porta-porta finestra, perché anche questo può rendere il sonno disturbato.

In genere, in una camera piccola i problemi diventano più gravi.

È importante capire che tutte queste indicazioni valgono per posizionamenti definitivi, che vengono utilizzati costantemente e a lungo. Non sono importanti per sistemazioni momentanee, vacanze, eccetera. Feng Shui e buon senso vanno sempre insieme.

Una camera da letto molto protettiva

Posizione letto camera 05

Ecco un esempio di un vero e proprio “nido”. La camera è sufficientemente grande per costruire un tramezzo e degli armadi. La posizione è così protetta e sicura che già dalla porta della camera fino al letto sono presenti due angoli retti!

I metodi professionali per posizionare il letto secondo il Feng Shui

Si può dire che quanto abbiamo visto esaurisce tranquillamente il tema del posizionamento del letto. Tuttavia, quando c’è scelta fra più camere, oppure quando all’interno di una stessa stanza è possibile posizionare il letto in più modi – tutti potenzialmente buoni – si pone il problema di come scegliere scegliere il  migliore.

A questo scopo, nel tempo, sono nate numerose teorie Feng Shui, per esempio il metodo delle stelle volanti, il metodo delle otto case e altri metodi minori. Ricordo ancora una volta che il posizionamento del letto non deve essere studiato come un aspetto isolato, ma deve essere sempre messo in relazione con la posizione della camera da letto nella pianta dell’abitazione e con l’orientamento del letto stesso, che tratteremo nel prossimo articolo.

Utilizzando questo processo, non troverete mai una contraddizione nell’applicare le varie tecniche del Feng Shui!

Altre precauzioni importanti per il Feng Shui del letto

Posizione letto Feng Shui 01In camera è importante osservare altre precauzioni che a volte possono diventare significative. È meglio non dormire sotto una trave grande, pesante e bassa che taglia il corpo. Bisogna spostarsi oppure ruotare il letto di 90° in modo che il corpo sia allineato alla trave. Attenzione però, la trave deve essere davvero voluminosa e bassa; le travi alte e di dimensioni medio-piccole non creano alcun problema.

Bisogna anche evitare grandi oggetti appesi sopra il luogo ove si dorme (per esempio lampadari), così come oggetti grossi e pesanti appesi sopra la testata (quadri antichi, mensole pesanti, specchi).

Poiché il lato della testata deve offrire protezione e sicurezza, è preferibile usare alle spalle colori opachi e non attivi. Per lo stesso motivo, nel Feng Shui sono assolutamente sconsigliati grandi specchi alle spalle del letto e qualsiasi dipinto o rappresentazione che dia una sensazione di “apertura”: potete capire da soli perché.

Problemi che si possono incontrare al giorno d’oggi

Al giorno d’oggi, poi, dobbiamo fare attenzione ad altri aspetti che una volta non venivano considerati nel Feng Shui, semplicemente perché non esistevano.

È sconsigliabile dormire in vicinanza di grandi masse metalliche (ad esempio, con una grande caldaia contro il muro ove si appoggia la testata, oppure sopra un garage dove vengono parcheggiati mezzi pesanti).

Un aspetto decisamente sopravvalutato, invece, è la presenza del locale bagno dietro la testata del letto. Anche qui c’è stato un grosso equivoco. Il problema potrebbe sorgere dalla presenza di acqua in scorrimento costante dovuta al bagno. Ma di solito, se sei a letto non sei in bagno e viceversa… E anche se qualche tuo familiare usa il bagno mentre tu dormi, lo scorrimento d’acqua dura pochi secondi. Gli scorrimenti d’acqua, per essere realmente fastidiosi devono essere continui e intensi. Per questo motivo, di solito non c’è alcun problema a posizionare il letto contro la parete del bagno.

Naturalmente, se in una parete passano gli scarichi di un grattacielo di 20 piani, utilizzato da qualche centinaia di appartamenti, e voi ci appoggiate letto contro… beh, allora anche io vi consiglierei di spostarlo!

Stress elettromagnetico e punti geopatogeni

Posizione letto Feng Shui 04Un aspetto molto importante, e spesso sottovalutato, è la presenza di campi elettromagnetici artificiali (causati dall’uomo) che potrebbero essere esterni o interni. Quelli esterni possono essere causati da tralicci, cavi dell’alta tensione, antenne e ripetitori dei telefonini, ripetitori wi-fi e cordless dei vicini (parlo qui solo per gli appartamenti). Anche grosse macchine sempre in funzione (come lavatrici, caldaie elettriche, eccetera) causano un campo elettromagnetico non indifferente.

È importante verificare la presenza di questi campi, perché è ormai provato da ricerche di numerose università che, nel tempo, essi portano malattie gravi e molto pericolose; sono particolarmente pericolosi in camera da letto perché è proprio nel momento in cui ci riposiamo che si attivano i processi di rigenerazione, a livello cellulare, corporeo, e psicofisico. Se i processi di rigenerazione cellulare ricevono interferenze, la rigenerazione avviene in modo scorretto con le conseguenze nefaste che potete immaginare. A soffrire dei campi elettromagnetici non naturali sarebbe in particolare il sistema immunitario, che è molto attivo durante il sonno, e sapete quanto questo è importante.

I disturbi elettromagnetici interni per fortuna possono essere tenuti sotto controllo: è importante spegnere tutte le apparecchiature elettroniche presenti in camera e staccare la spina, soprattutto se la stanza è piccola (la sveglia lasciatela accesa, però). Cordless e cellulari andrebbero tenuti ad almeno 2 m dal letto. Va da sé che se nell’abitazione è presente un sistema wi-fi (il che è sconsigliato!) di notte deve essere spento e staccato dall’alimentazione elettrica. Sono sempre di più le persone elettrosensibili, e in effetti in questo non c’è niente di strano perché il nostro corpo funziona anche in base a impulsi elettrici, quindi è naturale pensare che campi elettrici o magnetici esterni possano interferire con la normale funzionalità del corpo.

Infine, da non dimenticare un’analisi geobiologica della camera per evitare di posizionarsi su nodi pericolosi o, ancora peggio, su scorrimenti d’acqua o altre emissioni telluriche pericolose. La geobiologia va sempre integrata con il Feng Shui. Per questo però vi consigliamo di fare riferimento ai nostri collaboratori dell’Istituto GEA – Geofisica e Ambiente.

Che cosa abbiamo imparato?

  • nel Feng Shui autentico, occorre rispettare delle priorità, che sono nell’ordine: posizionamento della camera rispetto alla pianta dell’abitazione; posizionamento del letto all’interno della camera; orientamento del letto;
  • questi tre livelli possono compensare o aggravare i problemi; l’analisi dei singoli livelli e della relazione fra loro fornirà in automatico le soluzioni da adottare;
  • più la camera è piccola, più i problemi (se presenti) diventano grossi;
  • non bisogna applicare alla posizione del letto le regole Feng Shui per le postazioni yang, è importante invece applicare le regole per le postazioni yin: protezione alle spalle e non esposizione all’ingresso;
  • non è necessario esercitare alcun controllo attivo sulla porta della camera: se sentite questa necessità significa che c’è qualcosa che non va;
  • bisogna evitare la presenza di oggetti pesanti – che danno la sensazione di caderci addosso – sopra al letto o nelle vicinanze del letto;
  • verificare la presenza di masse metalliche, di stress elettromagnetico e, soprattutto, effettuare una rilevazione geobiologica fatta da un professionista serio e qualificato.

Dubbi? Domande? Lascia un commento qui sotto!

Informazioni sull'autore

Stefan Vettori

Stefan Vettori

Penso che il mio viaggio nel Feng Shui sia iniziato quando, da piccolo, mi sono chiesto: ma perché le città sono tanto brutte? Possibile che non facciano stare male nessun altro oltre a me? Possibile che nessuno preferisca forme e colori più gradevoli, più morbidi?

64 commenti

  • Salve, articolo molto interessante.
    Vorrei chiedere qualche informazioni in più sulla presenza degli specchi in camera da letto.
    Io per esempio ne ho ben tre che fanno parte integrante del mobilio.
    Cosa possono provocare?

    • Ciao Laura,
      è normale che l’arredamento, soprattutto se degli anni ’70 e ’80, presenti superfici riflesse o addirittura specchi incorporati. In genere, secondo il Feng Shui, gli specchi sono sconsigliati in camera da letto perché portano informazione Acqua, che disturba la stabilità necessaria proprio per dormire. Inoltre, gli specchi hanno una funzione di attivazione per quanto riguarda il sesso e l’attività sessuale. Potrebbero però anche dare origine a relazioni extraconiugali. Per questo il Feng Shui consiglia cautela in questo senso.
      In genere, però, abbiamo osservato che per avere effettivi riscontri di infedeltà o storie parallele è necessario avere specchi molto grandi, tendenzialmente frontali al letto e che riflettano gli occupanti.
      Ti saluto

    • A proposito della porta della camera da letto ho visto i grafici e le possibili soluzioni ma, se la porta è apribile solo dall’interno, valgono le stesse regole di sicurezza?
      Inoltre ho sempre letto che le parti irregolari, rientranze, sporgenze, pareti oblique ecc. sia di una casa che di una stanza, sono negative e vanno regolarizzate in qualche modo: è davvero così o solo superstizione? E lo specchio dell’anta dell’armadio?
      In ultimo vorrei sapere se, secondo voi i principi e le soluzioni del Vastu Vidia sono simili a quelle del Feng o no?
      Grazie mille e buone feste.
      Antonino

      • Ciao Antonino,
        non penso che un ladro si curi se la porta sia apribile dall’interno o dall’esterno; un potenziale nemico o un predatore cerca di entrare. Inoltre, cosa più importante, il nostro organismo risponde alla minaccia del pericolo, non al pericolo stesso. Per questo, l’apertura solo dall’interno ha un valore abbastanza relativo. Attenzione a ragionare in questo modo, sbagliando i livelli di priorità nell’analisi, perché si ottengono indicazioni errate.
        Se vi sono pareti molto irregolari, certamente è meglio sistemarle.
        Per quanto riguarda lo specchio sull’anta dell’armadio: di nuovo si cercano soluzioni senza cercare di capire. Il discorso è complesso e prevede una spiegazione di qualche ora, certamente non si può fare qui. Il Feng Shui non si può ridurre a un insieme di ricette: fai così, non fare cosà. Non funziona in questo modo!!

        • Per quanto riguarda il Vastu, sì, per certi versi le soluzioni sono simili al Feng Shui, e per altri no. Si tratta di una cultura diversa. Inoltre il Feng Shui fa riferimento solo alle forze naturali, mentre il Vastu è inserito in un ambito religioso più vasto. Certamente le due discipline non sono intercambiabili. Metto anche in guardia dall’utilizzare il Vastu alle nostre latitudini perché molte cose sono errate o, perlomeno, vanno adattate e modificate. Per esempio, nel Vastu la porta orientata verso sud è considerata tendenzialmente sfavorevole perché il sud è una direzione negativa (il che è ovvio in quanto è la direzione in cui la fase Fuoco è più forte, ed è così forte da essere pericolosa). Per questo il Vastu consiglia di aprire una porta a nord: direzione da dove può entrare aria fresca. Naturalmente considerazioni di questo tipo si possono applicare in zone climatiche paragonabili a quelli equatoriali o almeno tropicali. Non ha nessun senso applicarle alle nostre latitudini, dove invece la porta può stare benissimo a sud, anzi è meglio.
          Inoltre, come dicevo, il Vastu è collegato alle tradizioni religiose dell’India, cosa che francamente non mi interessa in quanto preferisco il Feng Shui che lavora solamente con archetipi e forze naturali, senza far entrare in gioco tutto un apparato religioso lontano dalla nostra sensibilità. Senza contare che in Europa siamo già abbastanza soffocati dalla religione per aver bisogno di andare a cercare ulteriori vincoli.

  • Molto interessante! Ho una domanda: mia figlia, quattordicenne, dorme sopra un soppalco piuttosto alto e grande, dal lato della ringhiera il letto è protetto da un pannello di legno, la trave portante non grava sul letto e c’è una finestra tetto, sempre al di fuori del letto. Mia figlia non lamenta problemi di sonno, ma è sempre molto nervosa. Può dipendere da questa sistemazione? O è solo la fase adolescenziale e, come tutte le mamme, spero di sopravvivere?
    Grazie ancora

    • Ciao Francesca,
      secondo il Feng Shui, molto dipende in questo caso dall’altezza del soppalco. Tua figlia può stare comodamente in piedi o è costretta a arrampicarsi e stare chinata?
      Questo è importante soprattutto per un giovane, che è in piena fase adolescenza (Legno) e che sente il bisogno di espansione. Se il messaggio a livello spaziale invece è “costrizione”, è chiaro che questo genera tensione e nervosismo.
      In ogni caso, dato che si tratta ormai di una ragazza, se il soppalco non è più che comodo e ampio, è giunto il momento di darle una camera vera e propria.
      Saluti

  • salve, sto facendo dei piccoli lavori di ristrutturazione e mi sono avvicinata , per caso, al fengi shui…ho letto un pò in questi giorni ma non riesco a decidermi sul colore delle pareti per la camera da letto….ho visto che una parete verde potrebbe andare bene..crea serenità..favorisce il sonno…ma ho anche letto che il rosa sarebbe indicato per l’amore….quindi…non so come decidermi..anche perchè…fare una parete verde ed una rosa…insomma non mi sembra sia molto azzeccato….cosa mi consigliate??

    • Ciao Monica,
      capisco le tue perplessità, ma non è così che si sceglie il colore per un ambiente nel Feng Shui. D’altro canto ti sconsiglio di fare pareti di colori diversi, a meno che non ci sia una ragione importante. Scegliere in modo adeguato il colore della camera da letto non è una cosa che si possa fare leggendo consigli qui e là; la cosa migliore che ti posso dire è di seguire il tuo istinto. Anche perché il rosa “sarebbe” indicato per l’amore – anche se io non ho riscontro di questa informazione nel Feng Shui autentico; ma magari il tuo colore personale per l’amore è un altro.
      Saluti

  • ciao stefan leggo leggo leggo e ascolto i vostri filmati , vi dico grazie siete molto carini e precisi , niente di superfluo sulle vostre informazioni…..a questo punto volevo chiederti una cosa, nella mia camera da letto ,ai piedi del letto la parete presenta una trave di cemento dove sotto è posizionato l’armadio ,quindi impercettibile, però dicevo perchè la mattina faccio fatica ad alzarmi e mi sento tutta triturata a pezzi? l’armadio che ho nella camera è molto grande scorrevole e di colore molto scuro scorrevole..sarà sto masso che ho davanti che mi crea disagio? la casa sotto è vuota ci sono degli spazi grandi ma non c’è assolutamente nulla ….sopra la camera da letto c’è la cucina di un condomino…che ne pensi? sarò a ciampino il 28 ad ascoltarvi magari porterò la piantina di casa se sarà possibile vi chiederò una consulenza sul luogo….un bacione grande e grazie ancora
    nella

    • Ciao Nella,
      non penso che la stanchezza nell’alzarsi dipenda dalla trave, soprattutto perché non è posizionata sopra il letto. Un grande armadio come il tuo – di solito – viene percepito come una parete, quindi non crea problemi, a meno che, per qualche motivo, tu lo percepisca come qualcosa di oppressivo. Non so quali attrezzature siano presenti in cucina, ma se si tratta di una cucina professionale è meglio fare una verifica, perché alcune apparecchiature potrebbero generare campi elettromagnetici molto potenti. Nel tuo caso comunque tendo a ricondurre la stanchezza ad altri fattori, che risulta difficile indicare perché sarebbe necessaria un’analisi in loco.
      A Ciampino incontrerai Roberta che è molto esperta.
      Saluti

  • Ciao Stefan,
    ho una domanda che mi sono sempre posta sul posizionamento del letto.
    Io vivo esclusivamente nella mia stanza quindi per me è il mio mondo, il resto della casa è abitato da più persone e la mia stanza è il punto di riferimento.
    Il letto come simbolo rappresenta il riposo, posizionarlo nella zona degli affetti o in altre potrebbe rallentare o rendere inattiva quella stessa zona?
    Ti ringrazio molto

    • Ciao Angela,
      secondo il Feng Shui, quando non sei tu a gestire l’abitazione, l’armonizzazione si deve effettuare sui proprietari/gestori effettivi. Nella tua stanza, invece, si deve effettuare avendo te come riferimento. Questa situazione si verifica per un figlio/a che vive ancora con i genitori e in caso di condivisione degli ambienti. Per quanto riguarda la tua domanda sulla posizione del letto, non so bene che cosa intendi con ‘zona degli affetti’, ma in ogni caso non può avere un effetto di inattività perché il letto è collegato anche agli affetti.
      Saluti

  • Salve,
    Mi sto accingendo al mondo del feng shui da poco ma mi affascina molto.
    Vorrei cambiare la disposizione del letto nella mia camera da letto seguendo i vostri consigli, ma mi sembra che ogni posizione possibile sia sbagliata.
    La posizione della stanza da letto mi sembra di aver capito che sia buona. È al piano superiore e dall’entrata della casa ci sono due rampe di scale, da cui poi bisogna superare una porta a destra e girare di nuovo a destra per entrare.
    Il mio dubbio atroce è proprio la posizione del letto. Entrando in camera ci si trova di fronte 2 finestre, sia la porta che le finestre sono sui lati lunghi della stanza rettangolare.
    Il letto è posizionabile tra le 2 finestre ma avrebbe la porta di fronte. Oppure su una delle due pareti più corte, ma su uno avrei la porta proprio di fianco al letto, sull’altro una delle due finestre. Non so proprio come fare.
    Potete darmi qualche consiglio?
    Grazie in anticipo

    Barbara

    • Ciao Barbara,
      anche a me sembra che la posizione della camera sia buona per il Feng Shui, in base a quello che scrivi, e questa è la cosa più importante.
      Nel tuo caso, proverei a posizionare comunque il letto tra le due finestre. Sembra la posizione migliore (anche se molto forte secondo il Feng Shui). Devi però controllare le tue sensazioni: se senti di essere in un luogo troppo attivo, puoi valutare di inserire una tenda fissa (oltre la porta d’ingresso in camera) o un baldacchino protettivo sul letto.
      Saluti, Stefan

  • Ciao.
    Una domanda…se i vicini del piano di sopra usano zoccoli in camera da letto e non smettono neppure dopo che gli abbiamo fatto presente che ci svegliano alle sei del mattino… cosa consigliereste…come specchi o altre “contromisure”grazie davvero

    • Ciao.
      Una domanda…se i vicini del piano di sopra usano zoccoli in camera da letto e non smettono neppure dopo che gli abbiamo fatto presente che ci svegliano alle sei del mattino… cosa consigliereste…come specchi o altre “contromisure” di protezione e difesa
      grazie davvero

      • Ciao Simona,
        usare specchietti o protezioni Feng Shui in questo caso potrebbe sortire nessun effetto oppure inasprire la situazione. Il mio consiglio è di ripetere gentilmente ma fermamente la richiesta e, se di nuovo non si ha alcun effetto, di farlo presente all’amministrazione di condominio. Non vedo molte altre alternative…
        Saluti

  • Salve, seguo la vostra newsletter ormai da anni e mentre a casa vecchia era tutto sistemato, dopo un recente trasloco credo che il letto non sia messo affatto bene. La camera è visibile, fatti due passi, dall’entrata dell’appartamento, in fondo ad un lungo corridoio sulla destra dell’ingresso. In effetti è visibile il letto stesso, posizionato sulla parete di destra della camera. Ma l’altra parete utile sarebbe quella di fondo, (il letto quindi avrebbe i piedi verso la porta della camera e verso il corridoio). La parete della porta è corta perchè c’è la porta del bagno interno, e la restante ha una porta finestra verso un balcone.
    La camera in questione è molto ampia, 4×4 direi… posso mettere una tenda /pannello di fronte la porta e chiudere così la visuale della camera dal corridoio? posto che non è il massimo, riparerebbe…
    Altrimenti meglio spostare il letto coi piedi alla porta? che in effetti, data la larghezza della stanza, solo gli ultimi 20 cm di letto sarebbero in linea con l’apertura, magari metto una pianta o qualcosa in corrispondenza di questo spazio?… !
    Idee migliori? (niente lavori in muratura, sono in affitto)
    Mille grazie!!

    • Ciao Silvia,
      la tua situazione non è così grave per il Feng Shui! Se ho capito bene la situazione attuale, puoi lasciare il letto così com’è (dovrebbero vedersi al massimo i piedi) e tenere la porta della camera da letto sempre chiusa o almeno accostata (a meno che non ci siano altri motivi per cui vi è necessità di tenerla aperta).
      È anche possibile spostare il letto di fronte alla porta, perché solamente gli ultimi 20 cm sarebbero in linea. Nel Feng Shui, quando si parla di evitare “i piedi verso la porta”, si intende che la persona deve essere posizionata esattamente di fronte alla porta, con i piedi rivolti verso di essa, perché vi sia una forte percezione di pericolo. Non mi sembra tuo caso.
      Buona giornata!

      • Grazie. Se mettere i piedi verso la porta non è così male come si pensa, potrei prenderla come soluzione perché il letto risulterebbe molto più “protetto” rispetto a come è ora, che si vede di profilo e praticamente tutto fin dall’ingresso! La porta di norma è accostata, e anche la porta del bagno è sempre chiusa la notte.
        Avrebbe la testiera verso (credo)sud o sud est- parete esterna al palazzo, piuttosto che dove è ora, verso ovest o nord ovest, parete confinante con salotto e TV dei vicini… se fa differenza!!… Grazie ancora!:)

        • Ciao Silvia,
          se hai due diverse possibilità di posizionamento del letto, ti consiglio di provare a dormire per almeno 28 gg in ognuna delle due posizioni, e poi decidere quella definitiva.

  • Salve,
    da qualche anno mi sto appassionando a questa disciplina, anche se purtroppo non ho ancora avuto modo di poter fare un corso serio sull’argomento.
    Devo dire che ho letto molti articoli ed ho comprato anche libri per capirci un po’ di più ma alla fine tutto era il contrario di tutto. Vi scrivo prima di tutto per farvi i miei complimenti perché con i vostri articoli (semplici ma nel contempo esplicativi e per nulla superficiali) siete riusciti a dipanare dei dubbi che avevo e soprattutto a farmi comprendere la vera essenza del Feng Shui, ora però vorrei chiedervi un’informazione, dovrei disporre i letti dei miei due bimbi nella loro cameretta, visto che la camera non è proprio grandissima pensavo a dei letti a castello o similari, il posizionamento della camera rispetto alla pianta dell’abitazione è ottimo ma per il resto ovvero: posizionamento del letto all’interno della camera e orientamento del letto ho qualche difficoltà. La camera è un quadrato poco più di 3×3 e la porta per accedere in cameretta è spostata a sinistra rispetto alla parete mentre difronte (ma più centrale rispetto alla parete) si trova la porta-finestra.
    Ho avuto già modo di leggere i vostri articoli al riguardo ma lì si parlava di camera matrimoniale e non so se l’orientamento del letto sia diverso per i bimbi.
    Potreste darmi qualche suggerimento? Grazie in anticipo.
    Paola

    • Ciao Paola e grazie per i tuoi complimenti. In effetti vogliamo diffondere il Feng Shui proprio in questo modo: con articoli semplici ma esplicativi e non superficiali.
      Per quanto riguarda la tua domanda sulla disposizione dei letti secondo il Feng Shui nella cameretta dei bambini, pubblicheremo presto un articolo, perciò si tratta di aspettare qualche mese!
      Come regola generale, devi tenere conto che i bambini prediligono moltissimo la protezione, il contatto col terreno e la ricerca di posizioni riparate nascoste. Non per niente si nascondono, vanno sotto i letti, esplorano spazi tra i mobili difficilmente raggiungibili da un adulto, o che comunque un adulto non reputa interessanti.
      Tutto questo fa parte di una programmazione ben specifica della nostra specie Homo Sapiens ed è importante rispettarla. Per questo motivo, secondo il Feng Shui, se la posizione della camera è già abbastanza protetta rispetto alla porta d’ingresso, i letti a castello si possono anche posizionare in modo da essere visibili della porta d’ingresso della camera; se però la camera non è in buona posizione, è importante che i letti vengono posizionati in un angolo riparato, non direttamente visibili dalla porta della camera.
      Buone vacanze!

  • Salve a tutti, complimenti per l’articolo molto interessante, ho costruito una villetta con molto spazio attorno (ancora in costruzione), guardando il progetto vi descrivo dove si trova la camera da letto : si entra dall’ingresso principale si accede nel soggiorno per arrivare in camera da letto, si deve attraversare il soggiorno, oltrepassare una porta e girare a sinistra, nella parete opposta all’entrata della camera da letto vi è una porta a vetri che si affaccia al paesaggio, in base alle misure volevo mettere il letto entrando dalla porta a destra con la testata letto nella stessa parete dove si accede alla camera, nella parete alla destra dell’entrata l’armadio e a sinistra il comò, secondo voi può andare bene questa disposizione visto che la camera non è tanto larga da mettere il letto sulla parete di destra? grazie in anticipo per la vostra risposta, ciao

  • Salve a tutti, davvero complimenti per il servizio fornito.
    Il mio dubbio nasce dalla necessità di intervenire nelle camere da letto con un intervento di “controplaccaggio” delle pareti, al fine di ridurre la dispersione termica delle stesse verso l’esterno. L’idea sarebbe quella di creare una controparete, coibentata internamente con fibra di legno naturale, rivestita in pannelli di cartongesso sostenuti dalla “classica” intelaiatura di profilati metallici.
    Sapendo però dell’influenza delle massa metalliche sull’organismo, mi chiedevo se questo tipo di intervento possa essere tale da rendersi negativamente influente oppure se la quantità del metallo in questione sia irrilevante.
    In poche parole: secondo il feng shui sono da evitare pareti del tipo in cartongesso??
    Grazie in anticipo e buon lavoro!

    • Ciao Alberto e grazie della tua stima. Per quanto riguarda l’intelaiatura di profilati metallici necessaria per costruire una parete in cartongesso, non c’è alcun problema per il Feng Shui. Difatti, la quantità di materiale utilizzato è minima, inoltre la qualità dei profilati è tale per cui la polarizzazione magnetica è molto debole, e non ha alcuna influenza negativa. Unica precauzione: se si prende una misura della direzione con una bussola o con il Luopan (bussola geomantica cinese), appoggiandolo contro la parete di cartongesso, potrebbe esserci un lievissimo disturbo di cui bisogna tenere conto. Saluti!

  • Salve, vi seguo ed il vostro approccio a questa disciplina mi convince sempre perciò vorrei chiedervi un consiglio in merito alla scelta di 2 dipinti da collocare in camera da letto come polarizzazione orizzontale, uno in testata al letto rappresentante l’ elemento acqua e l’ altro ai piedi rappresentante l’ elemento fuoco/terra. Dove potrei trovarli? Stò cercando qualcuno che si interessi alla creazione di dipinti del genere. Cordiali saluti. Alessandro Atzeni. Nova Milanese

    • Ciao Alessandro, grazie dei complimenti. Noi non vendiamo arredamenti e simili, perciò nello specifico non posso aiutarti. Ti consiglio però di procedere in questo modo: iscriviti a Creative Feng Shui su Facebook (se non l’hai già fatto) e poi fai un post spiegando di che cosa hai bisogno: molti dei nostri iscritti sono artisti e potrebbero aiutarti!

  • gentili esperti, grazie per aver allestito questo sito web che ho scoperto giusto qualche ora fa. Le informazioni sono riportate in modo chiaro e quindi risultano molto fruibili. Che piacere leggere del feng shui in questo modo! Io ho sempre creduto che si trattasse di un insieme di “ricette”, per fortuna non É cosí!!!
    sto ristrutturando un appartamento Anni Sessanta ma ho paura di fare sciocchezze nel posizionare la porta di ingresso della camera dal letto matrimoniale, dalle dimensioni abbastanza ridotte. Ció che mi preoccupa é questo aspetto: ci potrebbero essere delle influenze molto negative se la porta e la finestra della camera sono in linea l’una con l’altra e il letto risulta essere tra porta e finestra per qualche decina di cm? Se la risposta fosse sí, cosa potrei fare per ovviare a questo problema? Vi ringrazio ancora per questo tipo di servizio di consulenza. Buon lavoro!!!!

    • Grazie Sara per i tuoi complimenti, ci fanno molto piacere. Nel caso che mi dici, dal punto di vista del Feng Shui per qualche decina di centimetri non c’è davvero problema, soprattutto se la camera da letto è abbastanza lontana dalla porta d’ingresso della sua abitazione. Ciao!

  • Salve a tutti, io sono un padre di una ragazza che dalla prossima settimana trasferisco la propria camera da letto, e quindi il letto è proprio vicino, anzi a parete, con una caldaia la quale si trova all’esterno…?? Può provocare danni o disturbi a mia figlia, questa caldaia vicina da lei circa 1 metro!!? Se qualcuno mi può dare una risposta ???

    • Ciao Fabio,
      la situazione che indichi certamente non è delle migliori, perché una grossa massa di ferro posizionata molto vicino al corpo può interferire con il campo magnetico terrestre e soprattutto, nel caso di una caldaia, può emettere forti campi elettromagnetici (anche se non necessariamente di continuo). Ti consiglio di spostare la posizione del letto in modo di tua figlia ad almeno 2 m dalla caldaia, possibilmente con la caldaia non dietro la testa.

  • Salve,
    Nella mia camera da letto ho l’armadio (largo 150cm) di fianco alla mia parte con le ante composte da tre specchi interi (50×200) che riflettono in pratica il letto dalla parte della lunghezza.
    Possono davvero portare a problemi di infedeltà? In che modo? E come posso ovviare al problema, visto che l’armadio è nuovo?
    Grazie mille!

    • Ciao Paola, in genere grandi superfici specchiate in camera da letto sono sconsigliate dal Feng Shui, innanzitutto perché portano informazione Acqua che a livello energetico destabilizza la coppia (Terra); in secondo luogo perché gli specchi “raddoppiano”, lasciando così passare subdolamente l’informazione di “doppia coppia”. Difatti, quando ci si vede specchiati si vede un doppio, e questo può inserire nella psiche l’informazione di “altre persone” in camera da letto (cioè nell’intimità). Detto questo, vi è poi un adattamento personale alla situazione: non tutte le volte che c’è un grande specchio in camera vi sono dei tradimenti. Tuttavia confermo che lo specchio è un indice e anche un’influenza sottile che spinge in quella direzione. Se però dormi da sola il discorso chiaramente è diverso. Saluti.

  • Salve.
    Ho scelto come camera da letto la stanza più grande al primo piano perché è quella più silenziosa.La stanza è posta a metà tra un portico sottostante. Per salire ci sono due rampe di scale, la porta d’ingresso all’appartamento si apre di fronte alle due stanze che sono entrambe visibili da chi entra.
    Ogni stanza ha 3 finestre più la porta.
    La camera: la parete a sud è coperta da un grande armadio a soffitto che funge praticamente da seconda parete.
    La stanza ha 2 finestre a est e 1 angolata a sud ovest.
    La porta è parallela alla prima finestra a nord-est.
    E’ possibile piazzare il letto tra le due finestre con la porta di fronte oppure sulla parete a nord-ovest ma si troverà di taglio tra la porta e la prima finestra ad est che è proprio di fronte alla porta, oppure tra la porta e la finestra a sud (lo spazio è giusto per un letto singolo) però avrei la porta a fianco del letto, pochi cm, con le due finestre di fronte.
    Quindi non è che ci siano molte possibilità. La casa che abito ha stanze medio piccole e piene di finestre e porte, a pianta più o meno quadrangolare. L’ingresso principale dà sulle scale da cui poi si accede agli appartamenti.
    Un po’ come un condominio anche se si tratta di un’unica casa, unita ad altre case (centro storico).
    Nel caso non sia chiaro posterò una piantina.
    Grazie per l’aiuto.

    • Ciao Raffaele, ho capito la tua situazione. Bisogna dire che le strutture in un centro storico hanno vantaggi e svantaggi. Gli svantaggi di solito sono stanze piccole e a volte soffitti bassi, i vantaggi sono che è difficile avere lunghi allineamenti e, in ogni caso, le stanze più piccole (attenzione però: non devono essere troppo piccole!) vengono percepite come maggiormente protettive. Come consiglio generale Feng Shui eviterei di posizionare il letto tra le due finestre centrale e frontale alla porta d’ingresso, perché la posizione è molto forte e potrebbe stimolare eccessivamente. È preferibile posizionare il letto in modo che si trovi di taglio tra la porta e la prima finestra ad est. La seconda posizione (tra la porta e la finestra a sud) mi sembra che offra davvero troppo poca protezione. È comunque normale che in una camera da letto si faccia il possibile; non sempre è possibile scegliere la posizione migliore… Miù spesso siamo obbligati a trovare la posizione meno peggiore. Buona giornata!

  • Buongiorno
    Vi leggo ora per la prima volta.
    Noto che la mia camera da letto rispetta tutti i suggerimenti tranne uno: il mio letto non tocca nessuna parete e la testata ha alle spalle una grande finestra. Da quando ho cambiato casa e scelto questa soluzione vorrò ripeterla in ogni altra casa.
    Vi scrivo per confermare che il feng shui è eccezionale e, come già detto da voi, il rapporto con gli ambienti non prescinde dalla soggettività.

    • Ciao Zac, nel Feng Shui esistono situazioni eccezionali che vanno valutate di caso in caso. La tua potrebbe essere una di quelle. In questo caso, assicurati che il letto abbia una testata solida e abbastanza alta.
      D’altra parte, questa disposizione del letto potrebbe indicare un evento del tuo passato, che ti ha colpito notevolmente, la cui traccia è rimasta sepolta nell’inconscio in modo stabile.

  • Ciao! Sono la mamma di due gemelle di 3 anni, sono molto diverse tra loro come carattere: una é molto più attiva e nervosa,l altra più riflessiva e calma….quindi una yin e una yang!mi chiedevo che colori destinare alla loro cameretta siccome siamo prossimi a trasferirci…

  • Buongiorno, ho letto alcuni dei vostri articoli, interessanti ed esaustivi, ma la curiosità mi porta a una domanda: per raggiungere la camera da letto (4,5×2,9mt; h 3,7) dall’ingresso si compiono due angoli retti e per raggiungere il letto (pareti bianche e letto nero) si compie il terzo, l’allineamento portafinestra-porta è ai piedi e con posizionamento testa verso sud, ma la questione è che nel muro dietro la testa è presente un vecchio caminetto murato e con canna fumaria libera fino al tetto (sono al primo di quattro piani) … soddisfatti i primi due requisiti, quanto potrebbe incidere questo elemento?
    Grazie

    • Non molto, se il caminetto è stato ben murato. Inoltre è possibile che la canna fumaria sia stata in parte riempita di calcinacci. Come esperimento, puoi provare a dormire con la testa esattamente dietro la canna fumaria per una settimana, poi spostarti per una settimana a una distanza di almeno 1 m e vedere se c’è differenza. Saluti!

  • Ciao, ho letto con molto interesse alcuni articoli. Da poco mi sto addentrando nel bellissimo mondo del Feng Shui, e qui sorge il mio primo grosso problema….. Almeno per me!
    La camera da letto è fatta in modo che posso spostare il letto solo con testata al nord, ma qui si troverebbe riflesso nelle ante a specchio del armadio, troppo alto per essere coperti. O con la testata a sud dove però sarebbe collocato proprio in mezzo a finestra e porta che si fronteggiano per metà.
    Quindi mi chiedo e le chiedo tra i due mali quale è quello minore? Premetto che per anni ho avuto l’armadio sempre a specchio posizionato ai piedi del letto, e che negli ultimi mesi non riesco più a dormire stando con la testa verso nord, mentre riposo benissimo verso sud, sud est. Mille grazie aspetto con fiducia una risposta che mi aiuti a fare chiarezza.

    • In questo caso proverei comunque a dormire almeno per 6 mesi con la testata a sud e poi fare un bilancio. Se la camera da letto presenta almeno 2 o 3 angoli retti a partire dall’ingresso questo non dovrebbe essere un grosso problema. Saluti!

  • Salve. Complimenti per il vostro lavoro spiegato molto molto bene.
    Ho una domanda o meglio più di una, la mia casa e composta da cucina, camera da letto e bagno, quindi la camera da letto oltre ad essere abbastanza vicina alla porta di entrata è anche adibita a studio: oltre a letto e mobili da camera, ci sono anche 2 pc e una libreria.
    Il letto è posizionato sulla parete sud dove si trova una porta anticamente utilizzata come ingresso ed ora tenuta sempre sbarrata, a destra della testata si trova una finestra e a sinistra c’è la porta di entrata della stanza. Tra la porta di ingresso della casa e la camera da letto c’è solo un piccolo angolo retto e con la porta della stanza aperta si vede tutto il letto. La parete dove c’è la finestra è troppo corta per metterci il letto; l’unica parete disponibile che non ha nè porte nè finestre è a nord est; ma così il letto finirebbe con la porta di fronte ex ingresso ora sbarrato e si rifletterebbe in due specchi sul lato destro. C’è una soluzione? O magari qualche protezione per ovviare il tutto? Non posso eliminare gli specchi che fanno parte dei mobili. Grazie

    • Grazie per l’apprezzamento! Quando gli spazi sono piccoli non c’è molto da fare. Esistono molti tipi di vincoli e obblighi che limitano la nostra possibilità di posizionare il letto (e più in generale la camera).
      La soluzione comunque in questi casi è semplice se ci lasciamo guidare dal nostro istinto. Tu hai solamente due posizioni possibili; prova a dormire un mese nella posizione alternativa e poi scegli quella in cui ti trovi meglio. In ogni caso, il semplice fatto di sapere di aver fatto tutto il possibile nei limiti delle proprie possibilità migliora la situazione, anche se in genere non è risolutivo per posizionamenti molto scorretti. Buon lavoro!

  • Ciao Stefan. Grazie per la risposta!
    Ho un’altra piccola curiosità da sottoporre al tuo parere… Porte frontali al letto, nel mio girovagare tra libri, siti e opuscoli Feng Shui. Mi sono imbattuta in questa cosa, che non so se sia vera o pure solo una bufala falsa Feng Shui. Secondo quello che ho letto, bisognerebbe evitare anche di mettere i piedi del letto rivolti verso le porte dell’armadio. In pratica l’autore dell’articolo sostiene che bisogna evitare di posizionare il letto con i piedi rivolti sia verso le porte della casa sia verso le finestre, specchi e ante dell’armadio (che venivano definite porte anche esse). E’ vera questa cosa?

    • Temo che ci sia parecchia confusione… Cerchiamo di mettere un po’ d’ordine.
      La porta centrale e frontale al letto è un attivatore molto forte e in genere questa struttura si trova in case abbastanza grandi, possibilmente al piano superiore, e con la camera da letto abbastanza grande e abbastanza lontana dalla porta d’ingresso principale.
      Diverso è il caso di una porta della camera frontale alla posizione coricata di una persona e quindi perpendicolare ai suoi piedi. In questo caso non si tratta di una buona posizione, perché i piedi si trovano troppo vicini alla porta. Considerando che in genere un predatore non uccide la preda, ma nella maggior parte dei casi la ferisce solamente in modo da immobilizzarla e poi ucciderla con calma, una potenziale ferita agli arti inferiori è considerata un pericolo molto grande dalla nostra componente animale. Per questo motivo una porta posizionata in questo modo in genere è troppo attivante, e non favorisce il sonno.
      Per quanto riguarda le finestre, questo non mi risulta. A meno che non si tratti di una porta finestra allineata con il letto, che potrebbe dare lo stesso effetto descritto sopra.
      Infine per quanto riguarda le ante dell’armadio, penso che quello che riporti non sia corretto. In genere non percepiamo l’anta dell’armadio come un potenziale punto collegato al movimento o al pericolo. Sarebbe diverso il caso della porta di una cabina armadio che a sua volta è collegata con un altro spazio tramite un’altra porta (quindi non è cieca). Gli armadi in genere sono luoghi ciechi. A meno che una persona non sia ossessionata, e abbia paura che qualcuno si sia nascosto nell’armadio per aggredirla durante il sonno, le ante degli armadi non hanno alcuna importanza. Se mai è preferibile tenere l’armadio chiuso in modo che le ante non puntino verso la posizione occupata dalla persona nel letto.
      Considera anche che se fossero vere (o importanti) tutte le considerazioni che riporti, spesso sarebbe impossibile posizionare un letto in camera! Saluti

  • Ciao Stefan, grazie davvero per i consigli pratici che stai lasciando nel tuo sito, molto utili, complimenti!
    Scrivo per chiedere un consiglio sulla cameretta di mia figlia che a breve compirà un anno.
    La sto progettando adesso e studiandola, la posizione migliore e più accogliente per il letto, prevederebbe però la testata confinante con la cucina del mio appartamento.
    La cucina è in aderenza con il muro ma come elettrodomestici,e’ composta solo da lavastoviglie e forno perché il frigorifero e’ posto più distante e il forno a microonde Assente.
    Cosa mi consiglieresti?
    Do precedenza alla posizione del letto rispetto alla camera, oppure meglio considerare i possibili effetti della vicinanza degli elettrodomestici?

    Grazie ancora
    Doria

    • Buongiorno Doria e grazie,
      in questo caso, essendo una bambina piccola, è importante non sottoporla a intensi campi elettromagnetici artificiali, come per esempio quelli prodotti dalla lavastoviglie. Soprattutto se sono proprio dietro il letto – quando si dorme, il sistema immunitario oi nella massima attività ed è quello più disturbato da un forte campo elettromagnetico.
      Una possibilità è utilizzare il forno e lavastoviglie solamente quando la bambina non sta dormendo; tuttavia non mi sembra molto realistica… Per cui può risolvere facilmente la situazione con dei pannelli per bloccare i campi elettromagnetici, che vanno posizionati alle spalle della testata del lettino (uscendo dalla sagoma per almeno il 50%). Tra l’altro questi pannelli possono essere posizionati in modo da poter essere rimossi facilmente, e sono riutilizzabili. Ci sono anche delle tende per bloccare il campo elettromagnetico, ma sono costose e nel tuo caso i pannelli sono preferibili. Saluti!

  • Buongiorno,
    Vivo in un loft dove la camera da letto è posizionata su di un soppalco sopra la cucina. Può creare problemi ciò? E se si come proteggersi? Avevo letto da qualche parte che è importante che la testata non sia nella parete dei fornelli e così è, ma vorrei un vostro parere. Inoltre all’altezza dei piedi del letto (non direttamente sopra, ma subito dopo) c’è una trave del tetto abbastanza grande che rimane posizionata perpendicolare al letto. Può creare problemi?
    Grazie

    • Buongiorno Francesca, mi scuso del ritardo nella risposta dovuto a problemi di aggiornamento del sito Web ora risolti.
      Per quanto riguarda la domanda, in questo caso molto dipende dagli spazi. Le altezze non dovrebbero essere troppo compresse nel soppalco, e anche in cucina. Se possibile, bisognerebbe evitare di posizionare il letto con qualsiasi parte del corpo sopra la cucina (o sopra qualsiasi blocco di ferro abbastanza grosso, come per esempio la lavatrice).
      Per quanto riguarda la trave, se si trova fuori dalla sagoma del letto è molto difficile che crei dei problemi. Saluti!

  • Grazie Stefan, per questo articolo ricchissimo, chiaro e umanamente attento anche al lettore che, come me, ha la camera piccola…Ma proprio piccola!! é impossibile non avere la porta piazzata davanti! Abito a Parigi in un bilocale di 41 m2. La camera é la zona più lontana (e quindi protetta) dalla porta d’ingresso.
    Ho provato a mettere il letto in tutti i modi (pire in diagonale…sarebbe una soluzione migliore?)
    La versione più logica (quella attuale) é con il letto di fronte alla porta (piedi verso la porta) ma se anche lo mettessi in orizzontale, ci sarebbe comunque il fianco sinistro del letto (altezza piedi) davanti alla porta.
    E in questo modo, sarebbe più complicato accedere al dressing perché la porta scorrevole del dressing, scorrerebbe dietro la testata del letto che andrebbe tenuta distante dal muro qualche centimetro per permettere tutto cio’.
    Cerchiamo di dormire con la porta chiusa, ma a volte (spesso) i gatti bussano insistentemente, e allora la si apre.
    A volta, penso di mettere un paravento fra la porta e il letto, ma sarebbe soffocante… O forse va messo solo di notte? ,Cosa ne pensi?
    Le pareti sono blu “canard” (verde anatra), é un problema (per le souvenir dell’acqua) o posso tenerle cosi’?

    Che caos! Grazie mille!
    A bientôt,

    Auryn

  • Salve, adoro questa filosofia. Ho letto l’articolo sul posizionamento del letto. Devo trasformare la camera di mio figlio nella mia… quindi metterò un letto da una piazza e mezza. Attualmente c’è un letto singolo sotto un armadio a ponte. Sotto questo armadio (non ho altra soluzione) ci andrà il mio letto. Quindi mi ritroverei cosi: sulla parete di dx ho la finestra sulla parete di sx l’armadio. La parete che è di fronte al letto invece ha la porta d ingresso a sx (aprendosi va verso l armadio). É molto piccola. Non ho molte soluzioni ho solo due pareti da poter occupare: o sotto l’armadio a ponte o la parete di fronte. Spero di essere stata in grado di farle capire le posizioni dei mobili ci tengo molto grazie.

    • Buongiorno Rosy,
      certo con le parole è difficile descrivere la posizione degli arredi in una stanza. Comunque sei stata chiara, nella tua situazione mi sembra che tu abbia posizionato il letto nel modo migliore. Il letto non è di fronte alla porta e gli arredi interni sono ben sistemati. Nelle camere piccole bisogna sempre adattarsi, nel tuo caso mi sembra tu l’abbia fatto molto bene; credimi ci sono situazioni molto più complicate e disagevoli! Buon lavoro con la tua nuova camera

  • Salve. Per motivi di ristrutturazione mi trovo ha dormire in cucina con accanto un frigo e a 2 metri un congelatore, sono sottoposto a problemi gravi? Grazie mille dell’attenzione

    • Buongiorno Ferdinando,
      immagino che non sia una buona sistemazione a prescindere dalla presenza del frigorifero e del congelatore.
      Se la situazione è momentanea (appunto per una ristrutturazione), cerca di adattarti. Se però la sistemazione sarà questa per più di tre-quattro mesi, dovresti valutare qualche altra possibilità…
      Il motore del frigo o del congelatore non crea un grande campo elettromagnetico, l’effetto si può vedere solamente su lunghi periodi e solamente se sei particolarmente elettrosensibile… Buona giornata!

Lascia un commento